Corriere della Sera 1 gennaio 2017

Nella casa delle meraviglie la malattia si combatte con l’arte. Oltre l’ospedale WonderLAD a Catania offrirà attività creative ed educative a bambini con patologie gravi o croniche. Nel tessuto urbano, una struttura in legno, sughero tostato e alluminio: così la buona architettura si allea con la medicina e la psicologia per dare benessere.

Il progetto: Per WonderLAD verranno usati materiali e tecnologie all’avanguardia «L’obiettivo per il 2017 è di completare entro marzo il primo blocco, dare vita alla casa e renderla da subito operativa con attività di sostegno e laboratori creativi per i bambini e le loro famiglie» spiega Luisa De Grandi, membro operativo di LAD Onlus. La casa avrà anche una biblioteca ed un forno per la cottura della ceramica per il laboratorio permanente curato dalla Fondazione Thun.

Scarica l'articolo in formato PDF

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.  Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.